Noir e cucina

cucinanoir

La cucina è un elemento di primo piano in molti libri noir e gialli. I personaggi mangiano e bevono, chi più e chi meno.
Pensiamo a Montalbano e ai piatti che mangia nella trattoria da Enzo e a quelli che gli prepara Adelina.
Ma se dobbiamo pensare ad uno dei primi investigatori amanti della buona cucina dobbiamo ricordare Maigret.
E alla cucina “criminale” sono dedicati molti libri che raccolgono le ricette di Montalbano, Maigret, Simenon, Agatha Christie e molti altri.

Durante la prossima edizione de “La Passione per il delitto” assisteremo ad una dimostrazione di cucina noir.
Nel frattempo godiamoci una ricetta molto noir tratta da “Manuale pratico di cucina noir & criminale”, Guido Tommasi Editore:

Torta inglese al cioccolato light (senza arsenico)
100 gr di burro
100 gr di zucchero
200 gr di cioccolato noir
75 gr di farina
4 uova
250 gr di panna liquida
1/2 bicchiere di rum invecchiato.

Grattugiate 100 g di cioccolato in un piatto, separate poi 4 albumi da 4 tuorli e metteteli da parte. Montate 100 g di burro in una ciotola per circa 10 minuti, fino ad ottenere una spuma densa e chiara. Aggiungete 100 g di zucchero e continuate a sbattere per altri 5 minuti. Unite i tuorli e il cioccolato grattugiato, mescolate bene e incorporate 75 g di farina setacciata. Continuate a mescolare per altri 5 minuti. Per finire, aggiungete delicatamente gli albumi montati a neve sollevando l’impasto fino a che sarà ben amalgamato. Ungete lo stampo con il burro, spolveratelo con un po’ di farina e versatevi il composto. Mettete in forno caldo (200° C) per 35 minuti. Per verificare se la torta è cotta (arriva il momento criminale della ricetta!), conficcate al centro un ferro da calza (tipo Miss Marple), se esce pulito potete togliere la torta dal forno e lasciarla raffreddare.
Per finire preparate la crema di cioccolato con cui coprire la torta. Mettete in un pentolino, sul fuoco, 100 g di cioccolato “noir” spezzettato e 125 g di panna liquida. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a che il cioccolato non sia completamente sciolto. Aggiungete mezzo bicchiere di rhum invecchiato e altri 125 g di panna liquida, mescolando fino ad ottenere la giusta consistenza. Ricoprite la torta con la crema e lasciate raffreddare.

“Manuale pratico di cucina noir & criminale”,
Clavé Montse
Guido Tommasi Editore

671 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *