Intervistiamo Carmen

Abbiamo chiesto a Carmen, titolare di Libri al sette, di raccontarci un po’ come è nata questa avventura e il suo rapporto con la lettura. Tre semplici domande per presentarla a chi ancora non la conosce.

carmen_legnanteLibri al sette nasce da una passione personale, ma come è nata la passione per la lettura?
Fin da piccola i miei giochi preferiti erano i libri, i miei genitori mi leggevano storie in continuazione. Ho imparato da subito ad amare i libri e tutto il mondo che contenevano. Crescendo è cresciuta anche la passione e ogni momento libero è dedicato ad un libro, leggo quello che mi ispira, accetto consigli e vado molto ad istinto. Poi ci sono gli scrittori preferiti, che si leggono sulla fiducia!

Cosa chiedono i clienti che si rivolgono a Libri al sette?
I clienti sanno che Libri al sette è specializzata sui libri per bambini e ragazzi, quindi vengono per quello. Cercano qualche libro particolare, chiedono spesso che il libro aiuti nelle fasi di crescita ed educazione del bambino o del ragazzo. Vogliono qualcosa di diverso dalla banalità, che possa stimolare il bambino, ma anche gli adulti a una riflessione su qualche tema particolare o sul significato di emozioni o sentimenti.

Quali pensi possano essere le attività di promozione della lettura?
Leggere. Innazitutto credo che i bambini che leggono lo fanno perchè vedono l’entusiasmo degli adulti nella lettura. Si sa che i bambini emulano quanto più possono le loro figure di riferimento e se vedono il genitore che legge volentieri, lo vorranno fare anche loro.
E poi credo che non bisogna obbligare i bambini e i ragazzi a leggere, devono trovare loro la strada giusta per avvicinarsi alla lettura, provare finchè trovano il loro genere, finchè trovano il loro libro o autore preferito.

588 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *