Il commissario Soneri e la legge del Corano

In una Parma che cambia pelle e volto, che si vela, non solo di nebbia questa volta, il commissario Soneri si trova a dover risolvere un omicidio che è solo la punta dell’iceberg in una città che stenta a riconoscere.
All’origine di tutto un anziano cieco, smarrito dentro la nuova stazione che non corrisponde più alla mappa mentale che lo aveva guidato fino ad allora. Poi un morto, ammazzato, e ancora ferimenti, contrasti politici e sociali, l’ascesa delle destre xenofobe, l’immobilismo delle sinistre incapaci di dare risposte.
Come spesso accade nei gialli a firma Varesi, l’indagine si trasforma in un percorso interiore del protagonista, un excursus sui mutamenti sociali e continui spunti di riflessione per il lettore.
La solitudine, la malinconia, lo scorrere inesorabile del tempo contribuiscono a creare un’atmosfera in cui perdersi, dalla quale solo il bello ci potrà salvare.

Il commissario Soneri e la legge del Corano

Valerio Varesi
Frassinelli

502 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *