Il mistero del London Eye

london_eyeTed non è come gli altri bambini: il suo cervello, così afferma, lavora con un sistema operativo diverso, un sistema operativo che gli altri chiamano autismo. E così Ted non sopporta il contatto fisico, adora le previsioni del tempo e non riesce a capire il linguaggio metaforico che gli altri usano. Ma sarà solo grazie al suo cervello sensazionale che riuscirà a svelare il mistero della scomparsa del cugino Salim, salito sul London Eye e mai più sceso, immergendosi a capofitto in un’indagine con la sorella Kat per le vie di Londra.
Un giallo appassionante e divertente.

di Giulia Rossi

Il mistero del London Eye
Siobhan Dowd
Uovonero Ed.

583 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *