Salone internazionale del libro

salone_torino

Torino, 17 maggio 2015 – Si è concluso da pochi giorni il Salone Internazionale del libro di Torino un appuntamento fondamentale in cui domanda ed offerta si incontrano, in cui editori, autori ed editor pianificano le collaborazioni e le uscite, in cui i lettori hanno a disposizione un’immensa libreria dove scegliere i propri testi e incontrarne gli autori. Il programma davvero intenso e l’estensione della fiera richiederebbe molto più tempo di quello che una libraia come me può dedicare all’evento, ma almeno un giretto era d’obbligo e così domenica ci sono stata anch’io.
Tanta gente e soprattutto mi è salta agli occhi la presenza di tanti bambini, buon segno! Tanti libri, tante novità da vedere e da riproporre.
Sempre belli gli stand delle piccole case editrici, a volte un po’ troppo “vuote di pubblico”.
Sempre pieni invece gli stand dei grandi: Mondadori, Feltrinelli, Giunti ecc.
Dai dati risulta un leggero incremento dei visitatori, ma parlando con alcuni piccoli editori amici pare ci sia stato un leggero calo di vendite, tuttavia la presenza di molte persone fa ben sperare. Forse hanno preferito l’ultima uscita famosa al libro o edizione di nicchia. Le file all’ingresso parlavano chiaro.
È un buon momento per l’editoria dedicata ai più piccoli e molte sono le nuove proposte. Si va dai fumetti che introducono alla storia e alla conoscenza di personaggi importanti, ai libri da costruire e realizzare insieme ai bambini, passando per dei bellissimi albi illustrati.
Troverete quindi in Libreria già da subito alcune novità, come le fiabe nel sacchetto, e poi piano piano arriveranno molte altre belle cose.

Per approfondimenti:
Rassegna stampa ufficiale
Il post di Bookblister

334 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *