Educare con l’esempio

pregiudizi

Questa settimana con annamaria piccione si parla di temi che mi stanno particolarmente a cuore.
Vedo intorno tanti pregiudizi, tante convinzioni basate su frasi fatte e su apparenze.
Vedo bambini e adulti che non sanno cos’è la legalità, che parlano di giustizia e correttezza, ma poi si comportano esattamente all’opposto.
Vedo bambini però che vorrebbero capire, che vorrebbero uscire dai preconcetti e superare diffidenze e paure. Ed ecco quindi che i libri e le parole di Annamaria ci vengono in aiuto.
Perchè il lupo deve essere sempre lo spauracchio dei bambini? O l’uomo nero venire e portarli via chissà dove?
Sono solo esempi, sono solo storie, dirà qualcuno, è vero, sono solo storie, ma tutte queste storie contribuiscono a formare l’identità e la coscienza di un bambino.
E quindi perchè non iniziare da subito a spiegargli cosa significa pregiudizio e stereotipo?
Perchè non insegnargli che il lupo non è sempre cattivo, che va rispettato per quello che è?
Perchè non dirgli che l’uomo nero siamo noi a dipingerlo cosi, in realtà lui ha un potenziale di mille colori e sta aspettando qualcuno che li tiri fuori?
Insegnamo ai bambini a dubitare, a farsi domande, ad andare oltre l’apparenza, a ragionare con la propria testa.
Gli adulti dovrebbero aiutare i bambini a riconoscere gli esempi positivi che, fortunatamente, ancora ci sono e insegnargli a seguirne l’esempio andando oltre quello che viene loro proposto dai mass media. Solo con il buon esempio possiamo educare, e questa deve essere la rotta da seguire se si desidera davvero parlare di libertà, giustizia e legalità.

esempi

Annamaria ha scelto di giocare la sua partita attraverso le parole e le immagini di 2 libri molto belli, che io amo particolarmente: Il gatto del prete povero e Il dono del re dei pesci (ed. VerbaVolant). Il primo racconta la storia di un prete che per combattere la sua battaglia si è rivolto ai giovani insegnando loro il rispetto per se stessi, gli altri e per la legalità.
Il secondo parla di un ragazzo che si è ribellato alla prepotenza dei potenti, pagando a caro prezzo.
Sono libri che parlano ai bambini di principi importanti, come la giustizia, la solidarietà e la legalità.
Non sono temi distanti da noi o troppo grandi per dei bambini. Sono temi da affrontare nel modo giusto, ma fondamentali per mettere in pratica quello che troppo spesso diciamo forse senza troppa convinzione: vogliamo un paese migliore.
Io credo che si possa iniziare da qui, l’ho già detto e lo ripeto volentieri: si inizia dai bambini.
Si presentino loro esempi di persone che hanno fatto di valori come la giustizia, la legalità e la solidarietà un punto fermo della propria esistenza.
Vi rilancio una frase di Annamria che trovo significativa: “le cose non sono mai come sembrano e quel che vedi non sempre è ciò che è”.

616 views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *